fbpx
MarketingPerimeter blog

✏️ La matita da 42 mila lire. Una lezione di marketing

By 1 Ottobre 2019Gennaio 9th, 2021No Comments

È difficile stabilire il vero valore di un prodotto,

siamo disposti a spendere molto per articoli di basso valore e risparmiamo su prodotti che ci aiutano a stare bene, come farmaci e cibo. Eppure quando siamo noi a vendere ci sentiamo in imbarazzo quando chiediamo cifre molto alte e invece insoddisfatti quando ci pagano meno di quanto aspettato.

Dopo qualche anno, ho saputo la verità: il negoziante aveva sbagliato a battere lo scontrino e mia mamma ne aveva approfittato per farmi uno scherzo. Insomma, la mia matita speciale non aveva nulla di diverso dalle più comuni matite dei miei compagni. Mi ricordo di non essermi offeso: nel frattempo ero diventato grande e mi piacevano gli scherzi, ma questo episodio mi ha sempre fatto riflettere molto sul valore che attribuiamo alle cose.

Mi ha sempre incuriosito questa storia: perché ci ho creduto? Perché quella matita mi appariva così diversa dalle altre? 🤔

Il vero valore

La matita che ho conservato per anni con attenzione non era davvero speciale come avevo creduto e il suo valore era almeno 10 volte inferiore allo scontrino. Quello che mi ha convinto ad accettare quel costo non era lo scontrino, ma due elementi chiave:

  • era un regalo pensato per me

  • avevo capito i punti di forza del prodotto, che mia mamma mi ha raccontato

Nello stesso anno, dall’altra parte dell’oceano un certo Jeff Bezos parlava di un concetto innovativo per l’epoca: l’ossessione per il cliente. Quel tale è il fondatore di Amazon e la persona più ricca al mondo. Era convinto che spostare l’attenzione dai competitor ai clienti fosse la chiave per emergere nel mercato, e oggi possiamo dargli ragione. Amazon, infatti, traduce questo concetto in un’esperienza ad alti livelli di personalizzazione, offre di continuo consigli su prodotti legati ai tuoi interessi, e fornisce numerose recensioni che verificano e illustrano i pro e i contro di un prodotto valutati dagli utenti.

Oggi, esistono molti processi che rendono l’esperienza dell’utente unica: dai gruppi di una mailing list che si possono distinguere in base ai campi del form sul nostro sito, alle campagne di advertising personalizzate per il tuo pubblico targettizzate a seconda degli interessi, l’età e la posizione. Inoltre, l’arte del copywriting ti permette di lavorare sui punti di forza di un determinato prodotto e di generare coinvolgimento e interesse in chi legge o ascolta quello che stai offrendo.

Il risultato?

Se le tue campagne ADV, i tuoi copy, i tuoi post e tutto quello che fai è sempre rivolto al pubblico giusto e racconta chiaramente il tuo prodotto o servizio, allora il prezzo diventerà solo la misura che corrisponde a quel valore. Arrivato questo punto, il tuo cliente non si chiederà più se il prezzo è alto o basso, ma desidera il tuo prodotto così tanto che la sua unica domanda è se può permettersi o no quella cifra.

Questo sposta l’attenzione sulla qualità, quella del prodotto e quella dell’offerta, ci spinge a migliorare il nostro modo di comunicare, ad avere contenuti esaustivi, a pensare agli interessi del cliente prima di proporgli un prodotto, a creare valore intorno a quello che facciamo.

Come possiamo usare questa lezione in concreto?

Semplice:

scegli uno dei prodotti o servizi che vendi, prendi carta e penna e scrivi 3/5 valori fondamentali che il prodotto offre. Poi scegli i canali da utilizzare, sito web, social network, blog, volantini ecc.. e parla di quei valori, raccontali, entra nel dettaglio, descrivi le soluzioni che portano. Infine, comunica il contenuto al pubblico migliore. Questo processo di certo non ti permetterà di vendere una matita da 2 € a 42€, ma ti aiuterà sicuramente a non dover abbassare i prezzi per riuscire a convincere il tuo pubblico sulla qualità del tuo prodotto.

Rimani aggiornato sulle novità e gli articoli di Perimeter

Tobia Schito

Tobia Schito

Founder | Content Creative